lunedì 29 settembre 2008

Impostare OpenDNS

Quando vogliamo visualizzare un sito, normalmente digitiamo nel browser un indirizzo mnemonico, ma in realtà, il nome digitato deve essere tradotto nel reale indirizzo IP (un numero di 4 cifre separate da punti, che vanno da 1 a 254) da un server preposto a questo scopo... il DNS (Domain Name System).
Spesso i DNS offerti dai vari provider sono affetti da difetti (più o meno involontari), che limitano la velocità di navigazione, la nostra libertà, o addirittura la nostra sicurezza.
OpenDNS è diverso... è libero, gratuito, sicuro (vengono inibiti i pericolosi siti di phishing), veloce, affidabile (non ci nasconde i nostri siti) ed intelligente (cerca di individuare i nostri errori di digitazione).
Quindi vediamo subito come abilitare il nuovo DNS in un sistema Debian (andrà bene anche per Ubuntu, mentre per altre distro potrebbero cambiare i percorsi dei file):

1) apriamo un terminale, diventiamo superuser ed impartiamo i seguenti comandi
2) # cp /etc/resolv.conf /etc/resolv.conf.auto [invio]
3) # gedit /etc/dhcp3/dhclient.conf [invio]
4) nel file appena aperto, cerchiamo questa riga: #prepend domain-name-servers 127.0.0.1;
5) e facciamola diventare cosi: prepend domain-name-servers 208.67.222.222,208.67.220.220;
6) salviamo ed usciamo

Bene, ora siamo pronti ad usare OpenDNS...
e dalla prossima connessione, esploreremo il web in modo più soddisfacente.

ovviamente possiamo inserire gli OpenDNS anche nel nostro router, in modo da renderli disponibili a tutta la rete.

OpenDNS server primario: 208.67.222.222
OpenDNS server secondario: 208.67.220.220

lunedì 22 settembre 2008

Ottimizzare lo swap

In un sistema GNU/Linux, di norma, si crea una partizione di swap, con una dimensione doppia a quella della RAM presente nel sistema. Ovviamente il buon senso ci dovrebbe impedire di creare partizioni di swap da 4GB ;-)
Anzi, visto che oggigiorno qualsiasi computer dispone di almeno 2 GB di RAM, sarebbe il caso di sfruttarla il più possibile, magari limitando proprio l'accesso allo swap, da parte delle applicazioni.
Per ottenere ciò, dobbiamo semplicemente seguire i prossimi passi.

1) apriamo da root, il file /etc/sysctl.conf con un editor di testo:
# gedit /etc/sysctl.conf [invio]
2) aggiungiamo in fondo al file la seguente stringa di testo: vm.swappiness=0
3) salviamo ed usciamo

n.b. il carattere che segue il segno = (uguale) è uno 0 (zero)

bene... ora le nostre applicazioni saranno ancora pià veloci

domenica 21 settembre 2008

Estrarre l'audio da un video

Estrarre l'audio da un video è un'operazione tanto utile, quanto semplice e per raggiungere il nostro scopo ci serviremo di Ffmpeg...
let's go!

1) apriamo un terminale ed installiamo ffmpeg da root, con il comando:
# apt-get install ffmpeg [invio]
2) ora, da utente normale, spostiamoci nella cartella contenente il video
$ cd tua_cartella_video [invio]
3) ed infine eseguiamo l'estrazione dell'audio dal nostro video
$ ffmpeg -i tuo_video.flv brano.mp3 [invio]

fatto!

giovedì 18 settembre 2008

Conversione video da riga di comando

Capita sempre più spesso di dover convertire video da un formato ad un altro, magari per adattarlo ad un programma di video editing, o semplicemente per poterlo pubblicare su Youtube & c.
Usando GNU/Linux, disponiamo di una vasta scelta di strumenti adatti a raggiungere il nostro scopo...
ad esempio potremmo usare Mencoder per ottenere un file .avi da un video .ogg... iniziamo:

1) apriamo un terminale, diventiamo root ed installiamo il necessario:
# apt-get install mencoder [invio]
2) spostiamoci nella cartella contenente il nostro video:
$ cd tua_cartella_video [invio]
3) effettuiamo la conversione:
$ mencoder originale.ogg -o finale.avi -oac mp3lame -ovc lavc [invio]

finito...
alla fine del processo troveremo nella cartella dei video, oltre al file originale, anche il nuovo file avi.

mercoledì 17 settembre 2008

Duplicare i tab in Firefox & c.

Questo trucchetto è tanto semplice quanto utile...
se come me vi interessate al web, vi sarà capitato spesso di dover aprire più istanze dello stesso sito, magari in tab diverse.
Credo che molti sappiamo come aprire una nuova scheda in Firefox...
comunque per quei pochi che non lo sapessero, bisogna premere i seguenti tasti:

[CTRL] + [T]

mentre per copiare la URL della scheda precedente in quella appena aperta si digita:

[CTRL] + [Z]

In questo modo si riesce a duplicare una scheda in un attimo, rendendo l'esperienza di navigazione molto più efficace.

lunedì 15 settembre 2008

I profili di Firefox

Le estensioni di Firefox, sono strumenti veramente utili ed indispensabili; l'unico problema è che aggiungendo molte funzionalità, si rischia di appesantire notevolmente il browser, rendendolo poco adatto ad una normale navigazione web. La soluzione ovviamente esiste e, si chiama "profili di Firefox". I profili ci consentono di effettuare diverse configurazioni, a seconda delle nostre esigenze, quindi per esempio potremmo memorizzare un profilo, senza nessuna estensione. per la semplice navigazione web, ed uno fornito di tutti gli strumenti aggiuntivi utili al nostro lavoro. Le personalizzazioni possono riguardare qualsiasi aspetto del browser, inclusi temi, segnalibri ed estenzioni. Per gestire i profili di Firefox è sufficiente aprire un terminale e digitare:

$ firefox -profilemanager [INVIO]

... comparirà la finestra dei profili, da cui sarà possibile creare un nuovo profilo, o semplicemente sceglierne uno, con il quale avviare Firefox.

N.B. l'immagine si riferisce al browser Iceweasel (il Firefox della mia Debian Sid).

sabato 6 settembre 2008

Scoprire gli indirizzi IP di un dominio web con il comando HOST

Oggi vedremo di scoprire a quale indirizzo ip corrisponde un certo sito...
per l'esempio eseguiremo l'interrogazione su google.it con il comando seguente:

$ host google.it [INVIO]

l'output del comando sarà:

google.it has address 66.249.93.104
google.it has address 216.239.59.104
google.it has address 72.14.221.104
google.it mail is handled by 10 smtp2.google.com.
google.it mail is handled by 10 smtp3.google.com.
google.it mail is handled by 10 smtp4.google.com.
google.it mail is handled by 10 smtp1.google.com.

quindi significa che se nella barra degli indirizzi di Firefox scriviamo: http://72.14.221.104 e premiamo invio, verremo proiettati sulla pagina di google, come se avessimo scritto il nome mnemonico.


per approfondimenti sul comando "host" è sufficiente digitare:

$ man host [INVIO]

scoprendo così, che esso può funzionare anche nel senso inverso.

martedì 2 settembre 2008

Velocizzare Firefox

Firefox è un browser molto veloce, ma può esserlo ancora di più...

1) apriamo Fiorefox e digitiamo nella barra degli idirizzi: about:config [INVIO]
2) clicchiamo sull'avviso "Farò attenzione, prometto" per accettare e continuare
3) aiutandoci con il filtro cerchiamo la stringa: network.dns.disableIPv6 e settiamola su true (si ottiene con un doppio click)
4) adesso cerchiamo: network.http.pipelining e settiamo anche questa su true (si ottiene sempre con un doppio click)
5) facciamo la stessa cosa con: network.http.proxy.pipelining (ancora un doppio click)
6) ora cerchiamo la stringa: network.http.pipelining.maxrequests e settiamo il valore a 32
7) infine facciamo click destro in un punto qualsiasi della pagina e ->Nuovo ->Intero
8) come nome inseriamo: nglayout.initialpaint.delay
9) e come valore assegniamo 0 (zero)

finito

dal prossimo riavvio avremo un Firefox ancora più scattante :)

Informazioni personali

La mia foto

Se lo spirito di condivisione che caratterizza Linux fosse applicato a tutti gli aspetti della vita, il mondo sarebbe un posto migliore per tutti !