venerdì 10 ottobre 2008

Dividere un file in parti più piccole

Con Linux è possibile dividere un file di grandi dimensioni in tanti file di piccola dimensione, in modo semplice e veloce. Le occasioni in cui si potrebbe aver bisogno di far ciò, sono molteplici... per esempio potremmo aver bisogno di copiare un brano di 4MB, ma abbiamo a disposizione solo dei vecchi floppy, oppure potremmo dividere un file contenente un codice segreto in 4 parti e dare un file parziale a 4 persone diverse, in modo che nessuno possa usare la combinazione segreta senza la presenza degli altri membri.
Per raggiungere lo scopo utilizzeremo il comando split in questo modo:

$ split -b 1m file_grande.ogg file_parziale.ogg. [invio]

Con l'opzione -b 1m indichiamo a split di dividere il file in 4 piccoli file da 1Mb, mentre file_grande.ogg è il file audio originale da 4Mb e per finire, file_parziale.ogg. è un nome arbitrario, che assegniamo come prefisso dei 4 file piccoli (fate attenzione a specificare il titolo appropriato, l'estensione corretta del formato ed il punto finale... poi capirete il perché).
Quindi ora, nella cartella corrente avremo questa situazione:

file_grande.ogg
file_parziale.ogg.aa
file_parziale.ogg.ab
file_parziale.ogg.ac
file_parziale.ogg.ad

Appena avremo la necessità di ricompattare il file originale, sarà sufficiente usare il comando cat in questo modo:

$ cat file_parziale.ogg.* > file_originale.ogg [invio]

Ora che avete appreso come spezzettare un file a vostro piacimento, divertitevi pure... ma fate attenzione a suffixes exhausted.

Nessun commento:

Informazioni personali

La mia foto

Se lo spirito di condivisione che caratterizza Linux fosse applicato a tutti gli aspetti della vita, il mondo sarebbe un posto migliore per tutti !